MOBILITY – L’ufficio è mobile – I nuovi multifunzione sono il cuore dell’ufficio digitale

La mobility è diventata un fattore imprescindibile nelle aziende. Ci fu un tempo in cui la scrivania era un’isola privata, che ciascuno difendeva dalle intrusioni altrui. Per stampare i documenti il massimo era possedere una stampante personale. Oggi questa immagine sta diventando una polverosa cartolina del passato: il futuro è nella mobility. L’evoluzione della cultura digitale è un fattore strategico senza il quale è a rischio la sopravvivenza dell’azienda stessa.

COSA CAMBIA NELL’INDUSTRIA.

Le nuove tecnologie stanno cambiando il mondo del lavoro. Impongono nuove sfide per l’impresa e i collaboratori. Amartphone, tablet, intelligenza artificiale, cloud entrano di prepotenza negli uffici. Consentono a tutti di lavorare all’insegna della mobility, in modo più aperto ed efficiente. Nell’azienda medio grande, molti sono i dipendenti sparsi tra uffici in diverse città. Basti pensare agli agenti che lavorano da remoto nei loro viaggi d’affari o ai nuovi smart workers che lavorano da casa. Se la stampa dei documenti è parte importante del lavoro, una procedura standard – uguale per tutti – può mantenere questi lavoratori ‘a distanza’ connessi e collaborativi come se fossero seduti allo stesso tavolo di lavoro. Ma anche la piccola azienda può trovare notevoli progressi dalle nuove tecnologie: pensate al negozio che può stampare un documento collegandosi direttamente allo smartphone del cliente.

LE APP PER IL MOBILE PRINTING.

Sia che lavorino a tempo pieno o a tempo parziale, a distanza o in loco, tutti i dipendenti possono utilizzare la stessa conveniente piattaforma di stampa mobile. Collegandosi via Wi-Fi o tramite rete mobile, le app Ricoh dedicate al mobile printing trovano velocemente la stampante più vicina, dove produrre i propri documenti in totale sicurezza. Oppure inviano in un attimo i documenti scansionati al proprio portatile o a quello del collega in qualsiasi parte sia.

L’EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI STAMPA.

Questo scambio di informazioni tra strumenti portatili e periferiche di stampa non sarebbe possibile se non ci fosse stato un enorme progresso anche negli strumenti hardware. Ricoh è stata la prima a credere nell’evoluzione digitale delle stampanti. Infatti, già da molti anni ha dotato le proprie multifunzione di collegamenti senza fili con i PC in rete. Oggi la gamma di periferiche Ricoh dialoga con gli strumenti del mobile office (smartphone, tablet, pc portatili) in modo completo ed efficiente. Offre soluzioni prima impensabili e mettendole a disposizione proprio di tutti. E non parliamo solo di stampanti e scanner. Le lavagne interattive e i proiettori Ricoh – strumenti ideali per sale riunioni e comunicazioni a distanza – dialogano con smartphone e tablet in modo semplice e diretto.

LE MFP CHE DIALOGANO COL MOBILE.

I nuovi multifunzione A3 a colori di Ricoh sono disponibili in ben tredici configurazioni. Sono equipaggiati con alimentatore fronte retro tradizionale oppure a singolo passaggio, per soddisfare le esigenze sempre più diversificate delle aziende nell’ambito della gestione documentale. Tutta la serie garantisce mobility, grande affidabilità, alta produttività e una perfetta qualità di stampa. Queste caratteristiche sono ideali per ogni ufficio e ambiente di lavoro. Tutte le MFP sono dotate di Smart Operation Panel, con schermo “tocca e scorri” da 10,1 pollici. Non differisce per modalità d’uso da quello di uno smartphone o di un tablet ed è personalizzabile.

LA STAMPA IN RETE AZIENDALE.

Finora abbiamo parlato di app che consentono di dialogare con strumenti intelligenti di stampa e scansione (le MFP Ricoh) in libertà e al di fuori della rete aziendale. Ma se c’è la necessità di gestire in assoluta sicurezza le informazioni che girano in azienda, misurandone la frequenza e i centri di costo, allora la soluzione è Ricoh MyPrint.

LA SOLUZIONE IDEALE PER AZIENDE MEDIO GRANDI.

Ricoh myPrint è una piattaforma di software installata su server. Permette di collegare i dispositivi – anche quelli portatili – alle risorse di stampa senza dover installare driver o seguire una complessa procedura di installazione. Tutte le informazioni documentali inviate a o trasmesse da Ricoh myPrint sono automaticamente crittografate. I documenti vengono stampati solo dopo che l’utente si accredita tramite login o tramite il proprio badge. Il sistema di accounting esegue, in background, il controllo del profilo utente, sblocca le stampe e ne registra le attività nei data base e nei sistemi di reporting, come se i lavori di stampa fossero stati inviati da un PC. Non a caso Ricoh MyPrint è la piattaforma software più usata anche nelle Università italiane, dato che permette agli studenti di autenticarsi presso qualsiasi stampante della rete con il proprio badge universitario.

GLI IT MANAGER RINGRAZIANO.

In un ambiente di stampa condiviso sia i dipendenti che tutti i visitatori (consulenti, nuovi assunti, clienti in visita, ecc.) possono stampare facilmente i propri documenti. Non serve coinvolgere i tecnici IT con complesse procedure di autenticazione. Un ambiente di stampa standard e comune rende la vita più facile e consentendo a tutti di usare i propri PC portatili, smartphones o tablet. E i tecnici IT possono dedicarsi in santa pace a lavori più importanti.

Smart Operation Panel dicitura